Sto dedicando buona parte della mia carriera allo studio, alla comprensione del sistema, all’individuazione dei fattori di miglioramento più performanti, che consentono ad un’azienda di raggiungere i massimi risultati con il minimo investimento in termini di tempo e di energia.

Mi sono concentrato sulla duplicazione dei fattori di crescita esponenziale del business, fino a specifici punti di impatto, raggiungendo effetti moltiplicativi.

All’interno di questo articolo, voglio illustrarti alcuni dei risultati delle mie ricerche: ti parlerò di nove elementi di crescita esponenziale per la tua officina, insieme ad alcuni brevi commenti sul perché sono così importanti per te e per la tua officina.

Non ho inventato nulla, sto solo mettendo a terra quello che negli anni ho raccolto girando tra le officine e i concessionari.

Queste strategie ti aiuteranno a crescere e ad arrivare più lontano possibile, ma solo se deciderai di entrare nella giusta mentalità.

9 Armi per la crescita esponenziale della tua officina.

1-Il Marketing in Officina

Come detto infinte volte, il marketing è l’elemento più importante per cominciare a far crescere la tua officina.

La disciplina di marketing può includere lo schieramento di diversi strumenti, la realizzazione di campagne pubblicitarie, mail, social e via discorrendo.

Prima di cominciare a fare Marketing in Officina però, devi fare un controllo all’interno della stessa, cercando di capire lo stato e la bontà dei tuoi strumenti: controlla cosa potresti fare meglio e cerca di scoprire cosa funziona per gli altri del settore (e non).

A questo punto confronta, prendi in prestito, adatta, adotta e applica questi processi alla tua azienda e misura le modifiche regolarmente, al fine di selezionare e utilizzare i metodi più efficaci possibile.

Ma attenzione, non pensare minimamente di cominciare a fare Marketing in Officina, se non hai un totale controllo dei numeri… di marketing si può anche fallire.

2-Strategia

Il modo più semplice e veloce per aumentare subito i risultati aziendali e uscire da quella condizione che ti vede costretto ad arrancare ogni giorno, è quello di cambiare la strategia che segui (ammesso che tu ne abbia una di diversa dall’aprire i portoni e aspettare che arrivi qualcuno).

Definisci qual è la tua strategia attuale e decidi cosa stai cercando di realizzare.

Metti nero su bianco i tuoi obiettivi e cerca di capire qual è il miglior approccio operativo, perché è quello che ti porterà il risultato migliore, in modo più veloce e che creerà una relazione con il cliente più duratura.

Pensa alle azioni e agli approcci che metteranno in atto il tuo “quadro geniale generale” e osserva cosa funziona per le altre imprese, sia dentro che fuori dal tuo settore. Quindi analizza una combinazione precisa in mezzo a tutte le strategie che hai identificato e valuta quelle che puoi prendere in prestito. A questo punto, combinale insieme per forzarle e per forgiare la tua strategia aziendale definitiva.

Ho utilizzato io stesso a questo sistema più volte nel corso della mia carriera.

3-Il capitale umano, intellettuale e finanziario

Cerca di utilizzare al meglio i materiali che impieghi, le risorse disponibili e le relazioni che ritieni importanti. La formazione tua e dei dipendenti è particolarmente importante, perché ogni euro speso in formazione, se applicato con lungimiranza, ti ritornerà indietro più e più volte.

Per quanto riguarda le altre spese, comincia a capire da quale parte stai ricavando dei soldi, dalle persone che stai pagando, dalle spese di marketing, dal magazzino, dai servizi tecnici, tutto è collegato.

Considera tutte le spese e fai un’analisi approfondita dei risultati e delle prestazioni. Hai una responsabilità verso te stesso, la tua officina e i tuoi collaboratori. Questi fattori sono il tuo capitale per ottenere la massima e la migliore resa possibile in ogni momento.

Usa le risorse con buonsenso e continua a monitorare i progressi cercando modi anticonformisti per  aggredire il mercato.

Non esistono vie facili, ricordalo sempre.

4-Il modello di business

Il modello di business, anche detto modello d’affari, descrive le logiche secondo le quali un’organizzazione crea, distribuisce e raccoglie il valore. In altre parole, è l’insieme delle soluzioni organizzative e strategiche attraverso le quali l’impresa acquisisce vantaggio competitivo.

Il modello di business quindi, è diverso dalla strategia: è fondamentalmente il mezzo che stai usando per raggiungere la tua strategia.

Il modello di business può fare la differenza nella tua redditività e qui c’è un enorme effetto leva, perché cambiare un elemento potrebbe cambiare tutto.

Stai facendo officina come la faceva tuo padre? Il tuo ex datore di lavoro? Il tuo concorrente? Ragiona su questo…

Se sei la copia, della copia, della copia, come pensi di trasferire al cliente un buon motivo per sceglierti?

5 Le reazioni

Che ti piaccia o meno, il mondo del business si basa fortemente sulle relazioni, alcune delle quali specifiche, altre più generali.

Quali sono le varie relazioni che hai? Ragiona sui rapporti di lavoro (dipendenti, ispettori di casa madre nel caso tu sia a marchio, collaboratori e clienti).

Quando c’è un problema da risolvere, vai dalla persona con le risposte o le risorse di cui hai bisogno.

Collega in una rete le tue relazioni esistenti per andare oltre, circondati di persone capaci e conosci anche i loro amici e contatti.

Ogni singola connessione è un vantaggio; non sto parlando di raccomandazioni o altre attività di basso livello, sto parlando del potere di accedere a qualsiasi tipo di risorsa, che potrebbe essere necessaria per la tua crescita della tua officina.

6 Canali da usare per l’erogazione del servizio.

Considerando che nel nostro settore, la vendita si basa puramente sotto l’aspetto tecnico deciso dall’autoveicolo, non possiamo vendere di più allo stesso cliente.

Mi spiego meglio.

Ad esempio, a differenza di un ristorante, dove se il cameriere di sala è un tipo scaltro ti può vendere la seconda bottiglia di vino, il dolce o il grappino a fine serata, in officina non si può vendere di più di quella che è l’esigenza tecnica del veicolo.

Detto questo, bisogna utilizzare i clienti che già abbiamo per ottenere altri clienti, oppure, utilizzare altre attività non concorrenziali, ma che hanno i clienti che vuoi tu, per stringere delle collaborazioni.

Ovviamente, ti serve anche un sistema di Marketing Management per acquisire i clienti in target con la tua officina.

7-Il servizio erogato

In quante altre officine troviamo il tuo stesso servizio?

Su questo punto ritorniamo sempre sul concetto di specializzazione o differenziazione più volte citato.

Se non sei diverso, sei facilmente sostituibile o paragonabile tramite un’unica cosa: il prezzo.

8 Processi

Ogni meccanismo aziendale deve essere suddiviso in processi principali e sotto processi. Dal momento in cui li hai individuati, sei in grado di misurare quelli che guidano la tua officina, qualificandoli nuovamente e/o migliorandoli.

Potresti ritrovarti in una condizione dove non puoi attuare alcun tipo di processo, questo dipende solo ed esclusivamente dal fatto che non sei specializzato o focalizzato in una determinata nicchia.

9 Mentalità

Questo punto, a mio parere personale è importante come il punto 1: il Marketing in Officina.

Quali sono i tuoi pensieri rispetto all’officina?

Sei motivato e disposto a lavorare più del dovuto per raggiungere il successo?

Se vuoi avere successo con la tua officina, devi andare incontro a quelli che sono i sistemi e i processi che richiedono più tempo, più sforzi e più risorse, perché solo quelli che ti porteranno i risultati migliori.

Esci da quella zona di comfort e impugna costantemente i sistemi che ti permettano di salire un gradino alla volta verso la vetta, mentre i tuoi concorrenti rimangono li ad aspettare che giri il vento.

La fuori ci sono infinite opportunità che ti aspettano, per questo motivo, prima di chiudere questo articolo, ti lascio con il consiglio migliore che ti posso dare in questa fase.

Mantieni la mente aperta!

 

È unica via di salvezza.

Mi trovi sempre da queste parti…

Max.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *